Il Sito di Daniele Dattola

REGGIO CAL. ARCIDIOCESI REGGIO–BOVA:”GMG DIOCESANA”

 

 

gmgm diocesana foto

 

 

 

 

 

 

Sabato 12 aprile 2014, alle ore 19, presso la Cattedrale di Reggio Calabria è stata celebrata la GMG Diocesana.

I giovani della Diocesi Reggio-Bova sono stati invitati a prendere parte a questa grande celebrazione. In Piazza Duomo sono stati allestiti degli stand a cura delle Associazioni Ecclesiali e del Progetto Policoro.

 

DSCN0444

 

 

 

DSCN0435

 

 

 

 

DSCN0439

 

 

 

 

DSCN0442

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DSCN0473

 

 

 

 

DSCN0474

 

 

 

 

 

 

La Cattedrale era gremita di fedeli giovani e meno giovani,

 

DSCN0504

 

 

 

 

DSCN0506

 

 

 

 

DSCN0508

 

 

 

DSCN0515

 

 

 

è stato un momento di veglia, riflessione e preghiera caratterizzato dall’Adorazione Eucaristica che è stata presieduta dall’Arcivescovo S.E. Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, che ha esortato i giovani a non perdere la speranza.

 

DSCN0511

 

 

 

Incontro e preghiera, festa e raccoglimento hanno, dunque, caratterizzato questa tappa della GMG diocesana che ha contribuito, insieme alle iniziative parrocchiali, a rendere ancor più fruttuosa la celebrazione della prossima Pasqua.

Papa Francesco ha stabilito i temi delle tre prossime edizioni della Giornata Mondiale della Gioventù, scandendo le tappe dell’itinerario di preparazione spirituale che nell’arco di tre anni condurrà alla celebrazione internazionale con il Papa prevista a Cracovia nel luglio 2016:

– Gmg diocesana del 2014, “Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli” (Mt 5,3);

– Gmg del 2015: “Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio” (Mt 5,8);

– Gmg di Cracovia del 2016: “Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia” (Mt 5,7).

La beatitudine “BEATI I POVERI IN SPIRITO, PERCHE’ DI ESSI E’ IL REGNO DEI CIELI” (Mt 5,3) è stata al centro dell’incontro della GMG diocesana, offrendo ai giovani numerosi spunti di riflessione.

“La particolare cura che Mons. Morosini ha intrapreso nei confronti del mondo giovane”, ha affermato, alcuni giorni fa, don Mimmo Cartella, direttore dell’Ufficio di Pastorale Giovanile, “ha la finalità di far maturare la speranza ed infondere l’edificazione e la forza che possono venire dalla fede cattolica nell’appello ad un ritorno serio e responsabile che coinvolge i giovani, nell’agire costante e quotidiano”.

 

DSCN0543

 

 

 

 

L’evento della GMG diocesana, insieme alla grande esperienza del Sinodo Diocesano dei Giovani che sta coinvolgendo le 119 Parrocchie, mira a contribuire in modo decisivo a far uscire i giovani dalle loro case per raggiungere le periferie della Diocesi attraverso un percorso che ha visto la GMG diocesana realizzata partendo dalle zone pastorali per favorire l’incontro dei giovani tra loro, aldilà delle appartenenze a parrocchie e realtà differenti.

 

DSCN0544

 

 

 

 

Papa Francesco, a Rio de Janeiro nel luglio del 2013 in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù, aveva detto che per scandire il  cammino che prepara alla prossima GMG (Cracovia 2016) “nei prossimi tre anni vorrei riflettere insieme a voi sulle Beatitudini evangeliche, che leggiamo nel Vangelo di san Matteo”. Quest’anno la Chiesa di Reggio inizierà il percorso meditando sulla prima: «Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli»;

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sempre a Rio de Janeiro, il Papa aveva chiesto ai giovani, di rileggere le Beatitudini per farne un concreto programma di vita. “La Beatitudine dei poveri in spirito”, afferma ancora don Cartella, “orienta il nostro rapporto con Dio, con i beni materiali e con i poveri. Davanti all’esempio e alle parole di Gesù, avvertiamo quanto abbiamo bisogno di conversione, di far sì che sulla logica dell’avere di più prevalga quella dell’essere di più!”. I santi sono coloro che più di tutti aiutano a capire il significato profondo delle Beatitudini.

 

Reggio Cal., li 12.4.2014

 

Luigia Dattola

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *