Il Sito di Daniele Dattola

R.C. CHIESA SAN GIORGIO MARTIRE RITO GRECO BIZANTINO

 

Grazie ad un invito del Dr. Tito Squillaci ho assistito alla S. Messa officiata con rito greco-bizantino nella chiesa di San Giorgio Martire di Reggio Calabria. La chiesa ha origini antichissime, inizialmente era posta lungo la costa in località punta Calamizzi e fu inghiottita dal mare nel 1562. Fu ricostruita nel posto attuale e divenne parrocchia nel 1631. Venne distrutta nei terribili terremoti del 1783 e 1908. Successivamente ricostruita grazie alla volontà del parroco Vilardi che concesse un suo suolo con la creazione di una prospiciente piazzetta.

Caratteristica dominante della chiesa è un bassorilievo che raffigura S. Giorgio Martire a cavallo che uccide un drago.

 

 

200px-Reggio_calabria_icona_san_giorgio_martire

 

 

Sulla volta della chiesa l’immagine del Cristo Pantocratore. Davanti all’altare sono collocati le icone con i santi.

Il rito bizantino celebrato in occasione della ricorrenza di San Giorgio è detto anche Costantinopolitano, conosciuto in Occidente con il nome di rito greco.

Questo rito è detto Divina Liturgia, ne conosciamo tre diverse celebrazioni:

1) Quella di San Basilio;

2) Quella di San Giovanni Crisostomo;

3) Quella dei Presantificati (durante la quaresima).

Il rito cui ho assistito è la Divina Liturgia di San Giovanni Crisostomo, messa che viene officiata durante tutto l’anno.

Nella sua forma la liturgia è identica a quella celebrata nelle Chiese greco-ortodosse, ma il celebrante è un sacerdote cattolico, di rito bizantino.

La S. Messa è stata celebrata da padre Marcel Lancu, appartenente all’eparchia di Lungro (CS), diocesi cattolica di tradizione bizantina, lo stesso officiante era coadiuvato dal parroco di San Giorgio,

 

P1010010_800x600

 

 

e dal Diacono Mario Casile, della parrocchia San Pio X°, originario di Bova,

 

P1010002_450x600 P1010003_450x600

 

che prima dell’inizio del rito ha dato le istruzioni sulla S. Messa a tutti i fedeli presenti in chiesa.

Per il rito dell’eucarestia viene usato il pane lievitato. Ecco ora alcuni brevi filmati della celebrazione a cui ho assistito:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Reggio Calabria 17.6.12

 

daniele dattola

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *