Il Sito di Daniele Dattola

Montebello Ionico II° Palio Storico della città

Qui di seguito pubblico questo comunicato ricevuto da parte dell’Organizzatore di questa importante iniziativa che si è svolta a Montebello Ionico il 16 agosto 2019, alle ore 18.00, riguardante il 2° Palio Storico della Città di Montebello Ionico, e che reca un’importante notizia rivisitata; di seguito l’articolo, con alcune foto di  Antonio Rotta.

 

 

 

.

 

2 Palio Montebello-400

 

Montebello Jonico – Il Palio storico Città di Montebello, terra di Ludovico Abenavoli del Franco, cavaliere che vinse la disfida di Barletta, si è svolto a Montebello alla presenza di un foltissimo pubblico tanto da non poter essere contenuto in Piazza Mazzacuva.

 

 

2 Palio Montebello-417

Un vero e grande successo progettato, ideato e scritto dal prof. Vincenzo Malacrinò, presidente dell’Istituto Comunicazione e Cultura, e sostenuto economicamente, moralmente e fattivamente da don Giovanni Gattuso parroco della Parrocchia di Montebello Jonico il quale ha destinato le risorse derivanti dalla generosità dei cittadini a questa importante iniziativa.

 

2 Palio Montebello-412

A dare man forte anche lo slancio di “Stile d’Epoca” dell’architetto Pino Bruzzese e la bravura della Costumista Renè Bruzzese che, con il suo staff, hanno portato indietro il tempo moderno.

 

2 Palio Montebello-404

 

 

2 Palio Montebello-405

 

Don Gattuso e Malacrinò hanno permesso la realizzazione di questa seconda edizione dedicata all’attore Giacomo Battaglia. In scena la storia della fuga d’amore, tra Bernardino Abenavoli del Franco interpretato da Ambrogio De Lorenzo e Antonia Alberti interpretata da Maddalena Gullì.

La famosa tragedia rivisitata dal prof. Malacrinò avvalendosi della consulenza storica del prof. Luigi Sclapari ha rivalutato la figura di Bernardino, il quale non è più sanguinario ma anch’egli vittima del dramma. Bernardino affacciandosi dal palazzo Baronale di Montebello Jonico oggi della famiglia Cuzzucoli, ha spiegato come egli sia scappato con Antonia mentre al castello di Pentidattilo rimanevano Scrufari e quattro delle sue guardie. “Io non ho puntato la spada contro nessuno. Chi è rimasto nel palazzo è responsabile del tragico evento”.

 

2 Palio Montebello-415

Malacrinò in apertura, palesemente emozionato, ha affermato che il palio storico oltre ad essere dedicato a Giacomo Battaglia è anche dedicato ad Antonio Sclapari, figlio dell’omonimo storico, improvvisamente venuto a mancare in questi giorni. Per lui è stato chiesto un momento di silenzio culminato con un grande applauso.

 

2 Palio Montebello-416

Presente anche il sindaco Ugo Suraci e molti rappresentati della maggioranza e della minoranza.

In prima linea il gruppo storico “Città di Catanzaro” con sbandieratori, chiarine, tamburini, draghi del fuoco, arcieri, spadaccini e tanti altri. A seguire oltre cento figuranti del Comune a rappresentare le diverse contrade: Montebello centro, Fossato, Masella, Tegani, Caracciolino, Stinò, S. Elia e Saline. Tutti uniti ed in costume d’epoca per dire sì a questa manifestazione.

 

2 Palio Montebello-401

Montebello ha vissuto con grande emozione la storia che dal 1503, anno della disfida di Barletta, fino alla fine del 1600, momento in cui è avvenuta la tragedia.

 

2 Palio Montebello-414

Poi la sfilata con i costumi di stile d’epoca per le vie del paese e il grande spettacolo degli sbandieratori in piazza Padre Pio dove si disputato il “palio” tra le diverse contrade. Bendati i rappresentanti hanno scelto lo sbandieratore che lo avrebbe rappresentato e nella sfida, tra applausi e tifo, proveniente dal pubblico il palio è stato vinto da Masella. A ritiralo Santo Macheda. Si tratta di un’opera donata dall’artista Rosario La Seta che ritrae un albero segno delle origini, delle tradizioni e della vita.

2 Palio Montebello-402

In prima linea anche gli studenti dell’Istituto Superiore “A. Righi ” diretto dall’avv. Maria Daniela Musarella per l”importante contributo specialistico: riprodurre in 3D i pezzi mancanti dell’antico castello.

2 Palio Montebello-413

Malacrinò a termine dell’iniziativa condotta da Marilena Alescio nel ringraziare don Giovanni per il suo sostegno, così come tutti i cittadini, ha chiesto alle istituzioni un fattivo impegno a favore della cultura.

Montebello Ionico, 16.8.2019

FacebookTwitterGoogle+Condividi