Il Sito di Daniele Dattola

Melito Fidapa Rocco Familiari in: “Per interposta persona”

Melito di Porto Salvo, Domenica 6 agosto 2017, alle ore 18,30 presso la Sala Convegno dell’ex mercato coperto, la Fidapa Sez. di Melito, con il patrocinio del Comune di Melito, ha incontrato Rocco Familiari, noto scrittore e drammaturgo, che ha presentato il suo ultimo romanzo: “Per interposta persona” edito da Marsilio.

.

Rocco Familiari012

In una sala stracolma di persone,

Rocco Familiari023

tra cui tutti i parenti di Rocco , il fratello Luigi Prof. Universitario famoso gastroenterologo e tanti altri,

Rocco Familiari321

la Dr.ssa Giulia Carery Presidente Fidapa ha salutato e ringraziato tutti i presenti,

Rocco Familiari009

unitamente al Sindaco ing. Giuseppe Meduri, nella persona dell’Assessore Emma Toscano.

Rocco Familiari017

Lo ripeto, come ho sempre scritto, è Giulia autrice di tutti questi importanti eventi. I lavori sono stati introdotti e mirabilmente coordinati da Giosy Carerj, Socia, già Presidente Fidapa nel Biennio 2007.

Rocco Familiari043

2009. Zina Crocè, ha mirabilmente e con grande professionalità relazionato sull’evento,

Rocco Familiari110

 Lei un arcinoto personaggio della Cultura di Melito, giornalista, saggista, docente, ha collaborato a vari quotidiani periodici e riviste culturali, ha una grande esperienza nel mondo della scuola, insomma un connubio importante per la cultura melitese  Zina, tra l’altro, è stata autrice dell’opera:”Eros e Thanatos nella Drammaturgia di Rocco Familiari” edito da Qualecultura, dove sono raccolti i saggi di Zina Crocè che Lei ha scritto in varie riviste dal 2008 al 2012. Anche oggi continua in questa sua attività e conosce molto a fondo tutte le opere di Rocco Familiari che presente alla serata ha ringraziato tutti.

Rocco Familiari203

Familiari ha origini melitesi e  proviene da una famiglia illustre,  il Dr. Rocco,  laureatosi, giovanissimo, in giurisprudenza a Messina (il più giovane avvocato d’Italia),  ha insegnato per alcuni anni Diritto di Lavoro e legislazione sociale, dopo si è trasferito a Roma dove ha vissuto per circa trent’anni, ricoprendo incarichi dirigenziali di notevole prestigio quale Presidente dell’IPSEMA dal 1994 al 1999 e Presidente dell’Inpdap dal 1999 al 2003. Di Lui non conoscevo  a fondo il lato artistico,  infatti a Messina  ha scritto vari saggi e articoli , ha esordito come regista dell’Opera “ I Tessitori” di Hauptmann da Lui tradotta ed adattata, dirigendo il Teatro Struttura dal 1973 al 1976. E’ stato Fondatore a Taormina, nel 1976 del Festival Internazionale del Teatro, fino al 1980, ed ha ricevuto dal Presidente della Repubblica, nel 2005 il Diploma di Benemerito della Cultura. Ha fatto numerose pubblicazioni, ed ha diretto vari lavori teatrali con importanti personaggi dello spettacolo quale Mita Medici, Amanda Sandrelli, Vanessa Gravina etc. dunque un personaggio di spicco che si inserisce con merito nella lista dei migliori cittadini melitesi. Drammaturgo di razza, ha parlato del suo libro ed è stato supportato dalla bravissima attrice Mita Medici, una grande artista, posso dire che Mita è un mito,

Rocco Familiari167

Lei ha letto dei brani del libro, in una maniera che si capisce  il teatro  lo porta dentro, nel suo Dna. Ha ricevuto, per il teatro,  un premio alla carriera internazionale al Cairo, un premio molto serio ed ambito. E’ un’artista molto apprezzata, conosciutissima che la gente ferma per strada, congratulandosi, per la bravura e la professionalità, quindi Lei è un’artista nata, suo padre era un attore, Franco Silva, per cui nella sua vita ha sempre frequentato teatri di posa, set, etc. si vede da come ha letto i brani del libro con quale passione e trasporto recita le parti. Complimenti è dire poco è veramente brava.

Mita Medici è stata accompagnata dalla splendida fisarmonicista SARIA CONVERTINO  una giovane concertista italiana, diplomata con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore al Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, col Prof. Massimiliano Pitocco.

Rocco Familiari077

Che ha alle spalle già una grande esperienza musicale, attualmente è titolare della cattedra di fisarmonica al Conservatorio “Luca Marenzio” di Brescia, nella sede distaccata di Darfo Boario. Bravissima. Nel suo libro, come in tutti i suoi romanzi, Rocco Familiari alterna lirismo, pathos e sottile humour, con un ritmo incalzante e seducente. In ogni caso potete seguire il tutto nella galleria fotografica e nei filmati che inserisco di seguito dicendo complimenti a tutti per questa serata di alta cultura.

Melito di Porto Salvo, li

daniele dattola

 

 

FacebookTwitterGoogle+Condividi