Il Sito di Daniele Dattola

Melito Fidapa Giuseppe Oreto e la sua poesia

Melito di Porto Salvo, Si è tenuto sabato 19.3 2016, alle ore 17.00, nella Sala Conferenze del via del Fortino un importante incontro, organizzato dalla Fidapa,

.

DSC_6891 copia

patrocinato dal Comune di Melito , inserito negli Stati Generali della Cultura della Provincia di Reggio Calabria e nelle manifestazioni per il centenario dell’Ospedale Tiberio Evoli, nel quale la Presidente Giulia Carery,

Giuseppe Oreto 199

cosi come ormai ci ha abituato da sempre con eventi di alta cultura, ha presieduto questo incontro presentandoci  le Poesie  del  Prof. Giuseppe Oreto,

Giuseppe Oreto 064

noto e apprezzato Cardiologo, Professore universitario ,  Direttore della Scuola di Specializzazione in Cardiologia dell’Università di Messina e Direttore dell’Unità operativa complessa di terapia cardiologica intensiva ed interventistica del  Policlinico Universitario di Messina, autore di numerose pubblicazioni scientifiche tra cui due trattati di Elettrocardiografia adottati in quasi tutte le Università italiane, presente insieme alla sua consorte,

Giuseppe Oreto 023

oggetto delle sue poesie,  nella Sala Gremitissima di persone, tra cui la madre che sempre segue le figlie con grande attenzione, e il fratello noto cardiologo in servizio presso il Policlinico universitario di Messina.

Giuseppe Oreto 108

I lavori sono stati mirabilmente coordinati dalla socia Fidapa Giosy Carerj sorella di Giulia,

Giuseppe Oreto 164

le relazioni sono state curate dal Dr. Elio Stelitano , Direttore U.O.C. di Medicina interna dell’Ospedale T.Evoli

Giuseppe Oreto 002

e  Matteo Durante Professore Ordinario di Letteratura Italiana dell’Università degli Studi  di Messina,

Giuseppe Oreto 136

entrambi altamente professionali ,  nelle loro esposizioni , che ci hanno introdotto in questo incontro con il prof. Oreto. La serata è stata  intervallata dalla lettura di poesie curata delle socie Fidapa  Alessia Logorelli, Fortunata Mandica e Francesca Pensavalle  che sono state accompagnate dai suoni melodiosi provenienti dalla chitarra di Franco Cutrupi, bravissimo, che ha suonato pezzi  di Heitor Villa Lobos.

Giuseppe Oreto 031

L’iniziativa si è anche arricchita dalla lettura di poesie da parte del critico d’arte reggino Peppe Livoti, e dalla splendida voce di  Tosca Pizzi che ha interpretato il “Cielo in una stanza”.

Giuseppe Oreto 036

Anche questa volta le sorelle Carerj hanno messo a segno, un altro importante evento, presentandoci un uomo, con una carriera da medico senza eguali,  che ha sempre coltivato l’amore per la poesia, infatti ha pubblicato diverse opere  tra cui: ““FIGURE OMBRE BAGLIORI” Miano Editore, Milano 2011, “LE VOCI DEL CUORE” GBM Messina 2012 e “ DOMINA DONNA DONO “ Genesi Editore 2014. Che cosa dire, quello che sbalordisce uno spettatore come me,  è sempre la semplicità, l’umiltà di questi uomini, grandi e allo stesso tempo umili, si vedeva subito di avere a che fare con una persona unica, ed è proprio vero il detto “più grandi sono più umili sono”. Questa è la vera lezione che ognuno di noi deve apprendere da questi eventi .

La poesia di Giuseppe Oreto è caratterizzata da sensibilità e  delicatezza celando, dietro un’apparente semplicità espressiva, una notevole maestria letteraria. E’ da tanti anni che Oreto si occupa di Poesia, che non è per lui occasione di distrazione dal lavoro svolto, invece è lavoro, costante e impegnativo, il lettore viene avvinto ed è chiamato a interagire con essa. Per lui la poesia è una ricerca continua e sofferta,  da questa  concezione deriva, in Oreto, ripeto un’ umiltà che costituisce il tratto distintivo della sua personalità umana e poetica e, sul piano compositivo, un lavoro minuzioso di correzione, attestato dalle infinite stesure, con una ossessione quasi maniacale per l’esattezza del dettaglio minuto. Insomma per capire queste cose è necessario leggere le sue opere.

Guardate le gallerie fotografiche che seguono

Melito di Porto Salvo, li 19.3.2016

daniele dattola

 

FacebookTwitterGoogle+Condividi