Il Sito di Daniele Dattola

MELITO DI PORTO SALVO 11.11.2011 – INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2011/12 DELL’UNIVERSITA’ DELLA TERZA ETA’

 

 

Si è tenuto, come preannunciato, presso l’Hotel Serranò di Melito P.S, la riunione di inaugurazione dell’Anno accademico 2011/12 dell’Università della Terza Età.

 

Immagine 064_800x600

 

 

 

 

La sala era gremita di persone.

 

Immagine 091_800x600

 

 

Per fare capire gli scopi di questa Università, illustro sinteticamente la relazione introduttiva fatta dalla Dr.ssa Angela Tesorone Coordinatrice del comitato Scientifico.

 

 

Immagine 067_800x600

(Coordinatrice Comitato Scientifico Dr.ssa angela Tesorone e il Presidente Dr. Massimo Gurnari)

 

 

L’Università della T.E. si è cimentata e ha collaborato, con l’Università di Agraria di Reggio Calabria, realizzando un disciplinare con il GRAL dell’Aspromonte. Il disciplinare è un documento scientifico che ha caratterizzato il Settore Lattiero-Caseario partendo da un’analisi del Territorio, attraverso la quale è stata verificata quali fossero le necessità e le potenzialità della zootecnia e dell’agricoltura, attività che vanno migliorate e potenziate nei loro processi produttivi realizzando un documento scientifico che fosse di sostegno a tutti quegli imprenditori che volevano ottenere un prodotto spendibile Nazionale o Internazionale. Ormai l’esigenza della collettività è quella di avere prodotti sicuri, dal punto di vista qualitativo e dal punto di vista dell’Igiene. Il mercato vuole ed esige prodotti igienicamente sicuri.

 

Immagine 072_800x600

 

 

 

L’U.T.E. è partita analizzando le esigenze del territorio, le potenzialità ma anche le criticità; ha difatti svolto un’attività di formazione ed informazione con tutti gli operatori del Settore, da questo è emerso che  gli operatori avevano necessità di un supporto, pertanto si è resa parte attiva con una serie d’incontri dove è stato spiegato agli stessi che dovevano e potevano attuare dei correttivi ottenendo un prodotto igienicamente sicuro e conforme al disciplinare.

 

Immagine 079_450x600   Immagine 078_450x600

 

 

L’Università T.E. ha quindi, preso consapevolezza di realizzare un Corso di formazione per dare una qualifica in questo caso quella di Operatore Caseario. Quindi un dei punti che l’Università vuole raggiungere è la realizzazione di questo corso nell’anno accademico 2011/12, rilasciando ai partecipanti alla fine del corso l’attestato di qualifica. Questo corso sarà attuato in collaborazione con l’Università di Bari, la cui rappresentante è in questa sala, ed è il punto di riferimento, la Dr.ssa Puntillo.

 

Immagine 134_800x600

 

Un altro punto che vogliamo realizzare è la valorizzazione di altri prodotti tipici, tra i quali l’olio dell’Area Grecanica, facendo un altro disciplinare con la Facoltà di Agraria. Senza queste attività di formazione informazione, non si può ottenere quello slancio che serve per realizzare prodotti di qualità. Questa Università punta ad ottenere i marchi DECO infine la DOP o DGT tutte autorizzazioni che dettano le disposizioni precise per legare i prodotti al territorio quindi la tipicità dei prodotti.

Altri prodotti che intendiamo valorizzare sono la Musuluca e il canestrato. Attraverso il miglioramento di questi, si può ottenere la filiera corta, attraverso la quale i prodotti vengono venduti e utilizzati in loco.

L’Università vuole creare un Centro Pilota realizzando delle Botteghe artigianali pubbliche nel nostro territorio. Individuare anche altri prodotti quale il vino. Un altro progetto che si propone è quello di realizzare e valorizzare le attività produttive con l’individuazione di altri prodotti tipici, del turismo agroalimentare, che sta diventando un’altra risorsa in tante regioni d’Italia, e fornire uno strumento per questi settori che è quello della formazione informazione.

Ha continuato la Dr.ssa Tesorone che l’Università della T.E. ha realizzato inoltre 3 lavori: 1) Di raccolta di detti, proverbi e aneddoti calabresi e loro traduzione; 2) Descrizione di alcuni castelli dell’Area Grecanica; 3) Il ruolo della donna nelle varie epoche.

L’U.T.E. ha partecipato alla tavola rotonda per l’utilizzazione e modifica della base di Nardello. Altro punto dell’Università è quello di promuovere e difendere i nostri paesaggi: La Vallata dell’Amendolea,  Il laghetto Masina, Le cascate di Maesano.

Alla fine dell’introduzione la Dr.ssa Tesorone ha ringraziato tutti i presenti, ribadendo che è compito di questa UTE di lavorare in sinergia nel territorio portando avanti questi cambiamenti che sono culturali creando anche una rete tra le Associazioni locali, l’Università e altri.

Questo in sintesi lo scopo di questa Università.

Sono, inoltre,  intervenuti:

 

La Dr.ssa Angela Martino, Presidente Associazione Italia Nostra Reggio Calabria

 

Immagine 100_800x600 Immagine 104_450x600

 

 

Dr. Nuccio Barilla’ Direzione Nazionale Legambiente

 

Immagine 110_800x600

 

Immagine 114_800x600

 

 

Dr. Mario Alberti Presidente Cooperativa Sociale Onlus Rinascita

 

Immagine 122_800x600

 

 

Immagine 120_450x600 Immagine 124_450x600

 

 

Prof.ssa Tantillo Maria Giuseppina, Direttore corso specializ. Igiene e Tecnologia del latte e derivati Facoltà di medicina Veterinaria Università Bari

 

Immagine 129_800x600

 

 

Immagine 130_800x600

 

 

L’Assessore Provinciale Giannetta

 

Immagine 137_800x600

 

 

Immagine 080_450x600 Immagine 139_450x600

 

 

Il sindaco di Palizzi Dr. Sandro Autolitano

 

Immagine 147_800x600

 

 

Immagine 151_450x600 Immagine 150_450x600

 

 

 

Ha concluso i lavori il Dr. Massimo Gurnari Presidente dell’Università della Terza Età

 

 

Immagine 075_800x600

 

Dopo ci sono stati altri interventi da parte dei presenti

 

Immagine 155_450x600

 

Questa Struttura sembra sia nata circa 3 anni fa, e ci si augura raggiunga importanti risultati, dopo è seguito un rinfresco.

 

Melito di Porto Salvo, li 11.11.2011

 

daniele dattola

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *