Il Sito di Daniele Dattola

“AGGUATO A GIACOMO MANCINI” UN LIBRO DI FRANCESCO K0STNER ED ENZO PAOLINI

 

 

Presentato nella Sala Nicola Calipari del Consiglio Regionale della Calabria, in data 16.12.2011 alle ore 17.00, un interessante libro, dal titolo:” AGGUATO A GIACOMO MANCINI” Storia di un processo per ndrangheta senza prove, scritto da Francesco Kostner ed Enzo Paolini ed edito da Rubbettino.

 

Immagine 001_800x600

 

 

 

 

AGGUATO A GIACOMO MANCINI

 

 

 

Il Convegno organizzato dalla lega dei Socialisti della Calabria, Il Circolo di cultura Greca “Apodiafazzi” e il Centro Studi e Promozioni Culturale “C. Cingari” è stato presieduto da Carmelo Giuseppe Nucera,

 

Immagine 026_800x600

 

 

 

Presidente del circolo di cultura greca “Apodiafazzi”, che ha introdotto i lavori sostituendo il Prof. Pasquale Amato, assente giustificato in quanto ammalato, presenti gli autori del libro e una folta platea di socialisti e di interessati all’evento.

Il conduttore Dr. Carmelo Giuseppe Nucera,

 

Immagine 022_800x600

 

nell’introduzione ha parlato del  libro che ricostruisce la vicenda giudiziaria, occorsa a Giacomo Mancini, prestigioso uomo politico del Socialismo italiano, che fu Segretario Nazionale del PSI, Parlamentare di lungo corso, più volte Ministro del Centrosinistra, che venne rinviato a giudizio, tra Natale e Capodanno del 1994, condannato dal Tribunale di Palmi a tre anni e sei mesi per concorso esterno in associazione mafiosa, e per questo il 25 marzo 1996 sospeso dalla carica di sindaco di Cosenza, carica che deteneva dal dicembre 1993.

Dopo poco più di un anno del giudizio di primo grado, la Corte d’Appello di Reggio Calabria annullava la Sentenza di Palmi per incompetenza territoriale, rimandando tutti gli atti a Catanzaro. Dopo quindici mesi di istruttoria, a cura della Procura Distrettuale di Catanzaro, la stessa chiedeva nuovamente il rinvio a giudizio di Mancini e la sua condanna a 2 anni e 4 mesi.

Alla fine del processo, svoltosi con rito abbreviato su richiesta dello stesso imputato, il 19 novembre 1999, Mancini veniva assolto perché il fatto non sussisteva.

Finiva cosi un incubo giudiziario, emblema del particolare momento che il Paese viveva nei primi anni novanta, conosciuto con il nome di “Mani Pulite” terminata con il disfacimento della classe politica della Prima Repubblica e con la frantumazione del sistema dei partiti che fino allora avevano governato l’Italia.

Quella vicenda, caratterizzata da ripetute e gravissime iniziative è stata mirabilmente raccontata nel libro oggi presentato dagli autori , difensori di Mancini, avv. Enzo Paolini, in un’appassionante conversazione con Francesco Kostner.

 

Immagine 014_800x600

 

 

Immagine 017_800x600

 

 

 

Interessanti gli interventi del prof. Pasquino Crupi,

 

Immagine 057_800x600

 

 

Immagine 060_800x600

 

 

Raffaele Manferoce,

 

Immagine 080_800x600

 

 

Immagine 091_800x600

 

e Santino Salerno Responsabile Nazionale

 

 

Immagine 038_800x600

 

 

Immagine 039_800x600

 

altre foto:

 

 

Immagine 072_800x600

 

 

Immagine 048_800x600

 

 

Immagine 051_800x600

 

 

Immagine 052_800x600

 

 

Reggio Calabria, li 16.12.2011

 

daniele dattola

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *